Zona cottura, progettare questo spazio per fare il salto di qualità

zona cottura isola

Nel momento in cui si deve decidere sull’acquisto di una nuova cucina, ci sono alcuni fattori che devono essere considerati con grande attenzione, come ad esempio la combinazione tra “piano cottura e cappa”, che non in tutti i casi rappresenta la soluzione più adatta per le proprie esigenze.

Zona cottura, dove collocarla?

Nel momento in cui lo scopo reale è quello di modificare il punto in cui viene collocato il blocco operativo, ecco che ci sono alternative piuttosto interessanti per la zona cottura. Per cucinare è chiaramente indispensabile, ma al giorno d’oggi ci sono così tante opzioni che sembra quasi di avere l’imbarazzo della scelta.

Il piano cottura

L’offerta è così ampia, dal momento che non ci sono solo i bruciatori a gas, ma anche le piastre ad induzione che stanno raccogliendo un numero di consensi sempre più elevato sul mercato. In tanti casi, la scelta è legata anche alla presenza di una canna fumaria e ovviamente una cappa.

Dove collocare gli impianti

Un altro dettaglio molto importante da prendere in considerazione è certamente la posizione in cui verranno collocati tutti gli altri impianti. Nel caso in cui siano già presenti, è chiaro che l’intero progetto dedicato alla cucina avrà dei vincoli ben precisi che dovranno essere rispettati.

Creare un’isola

Creare una zona cottura sull’isola, ad esempio, non è sempre possibile, soprattutto quando si deve sostituire una cucina a parete. Insomma, diciamolo chiaramente: un’isola da chef è uno di quegli aspetti che tutti coloro che amano passare diverso tempo in cucina sognano. Spesso e volentieri può essere immaginata anche all’interno di un soggiorno cucina.

I vantaggi

Una delle principali caratteristiche e vantaggi dell’isola come zona cottura è quella di lasciare una grande libertà di movimento e un’opportunità di poter lavorare anche parlando con altre persone. Il fatto che l’isola sia distante rispetto alle pareti necessita chiaramente di un approfondito lavoro a livello di progettazione.

Dove realizzare l’isola?

Quindi, la prima cosa da tenere a mente è sicuramente dove collocare l’isola all’interno della stanza. Se non ci sono abbastanza risparmi per effettuare dei trattamenti murari, ecco che si può scegliere di puntare sulla realizzazione di una pedana in cui poter inserire i vari impianti, con la predisposizione di un controsoffitto dedicato alla cappa.

Illuminazione ed elettrodomestici

Per quanto riguarda, invece, le prese dei vari elettrodomestici, ecco che si potrebbero inserire delle torrette a scomparsa, così come delle barre a led sul bancone, in modo tale da garantire un’illuminazione perfetta.