Piano cottura, come scegliere quello più adatto per la vostra cucina

piano cottura

Se avete intenzione di modificare la vostra cucina e renderla decisamente più adatta alle vostre esigenze, ecco che uno degli elementi che si dovranno cambiare sarà il piano cottura. Sul mercato se ne possono trovare davvero tantissime tipologie diverse, ma è necessario andare alla ricerca di quello in grado di garantire le prestazioni migliori e, al contempo, i consumi più bassi.

Piano cottura, un elemento che fa la differenza

Insomma, se cucinare per alcune persone è solamente un hobby, per altre rappresenta anche una realtà con cui confrontarsi ogni giorno. Per questo, fa tutta la differenza del mondo avere a disposizione un piano cottura che corrisponda effettivamente alle proprie necessità.

Il cuore di ogni cucina

Il piano cottura si può considerare davvero il cuore di ogni tipo di cucina, comprese quelle di ridotte dimensioni. Insomma, ciascuna cucina può contare sul suo piano di cottura da incasso che viene utilizzato in modo incessante a partire dalla colazione fino ad arrivare alla cena, per la preparazione, in gran parte dei casi, dei propri pasti e di quelli di famiglia.

Sistema di alimentazione e materiale

In commercio, come detto, ci sono davvero tanti tipi di piani cottura, che variano soprattutto in base al sistema di alimentazione e al materiale con cui vengono create. Ci sono quelli tradizionali a gas , anche se si stanno diffondendo notevolmente quelli realizzati in vetroceramica, che possono essere anche elettrici, oppure ci sono anche quelli portatili o ad induzione.

Consumi energetici e praticità

Prima di fare qualsiasi acquisto e mettere mano al portafogli, però, è bene capire quale sia la tipologia di piano cottura che potrebbe soddisfare al meglio le esigenze della cucina in cui lo si vorrebbe inserire. L’attenzione principale dovrebbe essere data ovviamente alla praticità, ma anche ai consumi energetici, che ormai rappresentano un fattore fondamentale di questi tempi.

I modelli di Zepa

I piani a cottura di nuova generazione, come ad esempio quelli lanciati sul mercato da parte di Zepa, si caratterizzano per proporre un quantitativo di bruciatori che è diverso in base alle esigenze della famiglia. Possono essere realizzati in acciaio o in vetro e hanno dei tipi di alimentazione sviluppati proprio per bloccare la fuoriuscita del gas nel caso in cui la fiamma si dovesse spegnere.

Le soluzioni di Hotpoint

Hotpoint, invece, propone dei nuovissimi piani cottura a gas che sfruttano il bruciatore Direct Flame, in grado di rilasciare in modo omogeneo e costante il calore. Tutto merito della fiamma in verticale diffusa da qualcosa come 420 minuscoli fori di uscita, che garantiscono una perfetta ottimizzazione della cottura a gas.