Pentole per cottura lenta, perché sono sempre più usate in cucina

pentole per cottura lenta

Nel corso degli ultimi tempi, sembra proprio che in un ambiente come la cucina non possano assolutamente mancare le pentole cottura lenta. Si tratta di ottimi utensili per tutti coloro che hanno intenzione di far diventare la propria cucina il più naturale possibile.

Pentole per cottura lento, ecco le principali caratteristiche

Tra le principali caratteristiche delle pentole per cottura lenta troviamo senz’altro il fatto di avere un fondo notevolmente spesso, oltre al fatto che vengono costruite usando dei materiali che offrono la possibilità di evitare un impiego eccessivo di grassi. Interessante notare anche come tutte queste pentole abbiano sempre un relativo coperchio.

Sul mercato possiamo trovare tantissime pentole per cottura lenta che si adattano alla perfezione per cucinare dei pezzi di carne, piuttosto che stufati oppure stracotti, come ad esempio quelli di verdure o legumi, oppure anche degli ottimi minestroni.

Non solo, dal momento che tali pentole possono tornare utilissime anche per la preparazione di un fantastico ragù secondo la ricetta italiana, oppure per la creazione della tajine, uno dei piatti più importanti e conosciuti della cucina marocchina e, più in generale, di tutto il Nord Africa.

Ad esempio, il piatto della tajine è stato ribattezzato così proprio per via del fatto che viene cucinato all’interno di specifiche casseruole con coperchio, che vengono costruite in terracotta piuttosto che in argilla. Insomma, si possono considerare senza ombra di dubbio l’ideale evoluzione delle vecchie pentole in coccio, oppure in ghisa smaltata internamente.

Alcuni modelli

Tra i vari modelli che possiamo trovare sul mercato c’è senz’altro la Cuocipatate che fa parte della gamma Sapore & Benessere proposta da Wald. Si tratta di una vera e propria casseruola con tanto di coperchio: l’ideale per una cottura lenta delle patate. Tra le principali caratteristiche di questa pentola troviamo il fatto che viene realizzata in argilla naturale ed è la soluzione migliore per la cottura a secco, così come per cuocere le castagne quando hanno ancora la buccia. Il prezzo si aggira intorno ai 42 euro.

Un altro ottimo prodotto è quello proposto dal marchio finlandese littala, ovvero Pentola Sarpaneva design Timo Sarpaneva. Si tratta di un vero e proprio pezzo cult, che è stato realizzato in ghisa all’esterno, mentre l’interno della pentola è smaltato, con un manico in legno. Si può considerare un’ottima soluzione per la cottura lenta di stufati, carni, ma anche di verdure. Riesce a toccare una capacità di 3 litri e costa oltre 227 euro.