Piastrelle cucina, come scegliere quelle più resistenti contro le macchie

piastrelle cucina

Le piastrelle cucina in ceramica rappresentano il modello certamente più resistente, ma anche dal miglior impatto estetico che si può trovare in commercio. Un altro punto di forza deriva indubbiamente dal fatto che sono anche particolarmente semplici da lavare e da pulire. Di conseguenza, proprio per tale aspetto, sono facilissime da pulire.

Piastrelle cucina, che tipo di pavimento volete?

Il pavimento della cucina, lo sappiamo alla perfezione, viene calpestato tantissime volte durante il giorno. Il fatto che in questo ambiente si cucini, porta il pavimento ad essere esposto a qualsiasi tipo di macchia o di urto. Quindi, proprio nel punto in cui sono posti i fornelli o c’è la zona lavaggio, ecco che deve essere pulito con maggiore frequenza.

La destinazione d’uso della piastrella

Spostando l’attenzione alle pareti, invece, il discorso cambia notevolmente, dal momento che bisogna valutare semplicemente la destinazione d’uso della piastrella. Il problema, per quanto riguarda la pulizia, è legato in modo particolare a quella parte che va dalla zona operativa fino ai pensili. È lo spazio in cui c’è un’esposizione maggiore nei confronti delle macchie di cibo nel corso della fase di cottura.

Spesso e volentieri, i pavimenti della cucina vengono rivestiti con un materiale come il gres porcellanato, ovvero quello maggiormente evoluto all’interno della categoria dei materiali ceramici. Il gres porcellanato si caratterizzato per essere formato con materie prime di notevole qualità, con una cottura che avviene a temperature molto alte. Tra le più importanti caratteristiche di questo materiale, troviamo certamente un ottimo livello di resistenza nei confronti di usura, graffi, abrasioni, macchie e una buona idrorepellenza.

Il gres porcellanato può essere inserito davvero in ogni tipo di ambiente. In cucina, viene usato spesso e volentieri per il rivestimento di quella con che rimane dietro il lavoro e il piano cottura. Una soluzione ideale visto che offre una notevole resistenza nei confronti sia delle macchie che degli schizzi d’acqua. Al giorno d’oggi, viene spesso usato anche per i piani di lavoro e per la copertura delle ante.

Anche altri materiali ceramici vengono spesso utilizzati con tale destinazione d’uso. Tra quelli più apprezzati troviamo certamente le monocotture e le bicotture. Un altro pregio delle lastre ceramiche è quello di poter essere personalizzate con ogni tipologia di grafica. Tutto merito delle innovative stampe a getto d’inchiostro, che si caratterizzano per avere un livello di risoluzione davvero molto elevato. Interessante notare anche l’ottimo impatto estetico delle texture, che presentano sempre più di frequente degli effetti 3D estremamente realistici.