Le maniglie

Le maniglie per le ante della cucina
Indietro

1. Come scegliere le maniglie perfette per le ante della nostra cucina

Anche in cucina, così come in ogni altro ambiente della casa, affinché tutto risulti perfetto e ben congeniato, sia da un punto di vista prettamente pratico che sotto il profilo estetico, è importantissimo curare la scelta di ogni dettaglio.

Proprio per questo motivo, se da un lato è vero che il tipo di materiale che caratterizza i mobili della nostra cucina, nonché la finitura ed il colore per cui si è deciso di optare risultano essere elementi essenziali nella definizione dello stile e del carattere del tutto, è altrettanto vero che per poter aprire ante e cassetti è necessario disporre di apposite dotazioni, ovvero delle cosiddette maniglie, che vi andranno abbinate e scelte con cura e potranno divenire elementi altrettanto fondamentali per la buona riuscita del tutto, tanto che in alcuni casi sono proprio loro deputate a donare un fascino ed una personalità molto particolari all’intera composizione!

Di norma si parla comunemente di maniglie, ma è bene tener presente che non solo in commercio ve ne sono di varie tipologie e di diverse dimensioni, ma queste possono essere montate sia in senso orizzontale piuttosto che verticalee possono essere realizzate con i materiali, le finiture e le colorazioni più disparate; non ci si può poi dimenticare che in alternativa è possibile optare anche per i cosiddetti “pomelli o pomoli”, ovvero oggetti puntuali, che in pratica hanno la medesima funzione delle maniglie, ma in realtà si prestano più che altro ad essere accostati ad arredi in stile classico, vintage o country, mentre sono decisamente poco adatti ai mobili più moderni, sebbene ve ne siano alcuni modelli di design assolutamente attuali, stravaganti e spiritosi.

Maniglie per le ante della cucina

È importante tener presente che nello scegliere le maniglie perfette per la nostra cucina dovremo avere l’accortezza di effettuare non solo delle valutazioni stilistiche, per lo più inerenti alla sfera estetica ed al nostro gusto personale, ma dovremo per prima cosa tener ben presente a cosa servono questi elementi e dunque valutare quale sia la loro effettiva praticità.

Maniglie bellissime ma difficili da prendere, così come ultramoderne composizioni prive di maniglie ma piene di antiestetiche ditate sule superfici, forse potrebbero non rivelarsi opportune ed anche la scelta di elementi spigolosi e sporgenti, specie se in presenza di bambini piccoli in casa, saranno assolutamente sconsigliabili!

L’ergonomia dell’impugnatura, la facilità d’apertura, la solidità, la sicurezza, ma anche la semplicità di manutenzione e di pulizia che caratterizzano ogni maniglia sono tutti fattori che non vanno in alcun modo sottovalutati o messi in secondo piano ed in questo anche la scelta dei materiali può avere la sua influenza, poiché è bene che si tratti di superfici non scivolose e piacevoli al tatto.

Le maniglie perfette devono dunque essere stilisticamente appropriate alla cucina a cui andranno abbinate e per far questo bisognerà valutare con attenzione anche quale sia la posizione migliore per collocarle su ciascun mobile e quale siano le dimensioni più appropriate, sia in termini di spessore dell’elemento che di lunghezza dello stesso, anche in relazione alla facilità e praticità d’impiego.

È possibile per motivi di praticità, all’interno della medesima composizione, decidere di mixare anche due o più tipologie di maniglie, magari differenti per la basi e per i pensili, piuttosto che diverse a seconda della finitura dell’anta, o ancora utilizzare in parte pomoli (specie per i cassetti) ed in parte maniglie; ovviamente, a maggior ragione in questi casi, bisognerà ragionare bene sulla buona riuscita del tutto da un punto di vista visivo.Maniglie a ponte per le ante della cucina

Vediamo dunque innanzitutto di analizzare quali sono le varie tipologie di maniglie presenti sul mercato e per le quali è possibile optare in fase di progettazione della propria cucina, in modo tale da capire quali siano le caratteristiche peculiari di ciascuna e così da riuscire ad individuare quelle che maggiormente fanno al caso nostro, per poi valutarne materiali, colorazioni e finiture.

 

Indietro